Oranghi Olio Di Palma

Gli oranghi a rischio riportano l’attenzione sull’olio di palma

Dalla cosmesi all’alimentazione, l’olio di palma è come il prezzemolo, va dappertutto

Che la cura del corpo abbia un costo (salato) per l’ambiente lo hanno già confermato diversi studi. Un esempio: shampoo e cosmetici rilasciano nell’aria composti chimici della classe dei silossani, che inquinano quasi come il benzene.
Adesso un rapporto pubblicato dall’IUCN (IUCN, Unione Mondiale per la Conservazione della Natura), Oil palm and biodiversity, lancia un nuovo allarme: le coltivazioni di palma da olio per l’industria di trucchi e make up hanno anche loro un impatto sensibile sull’ambiente.
Nei prodotti di bellezza, la richiesta di grassi vegetali fa la sua parte nel contribuire ai rischi di estinzione di alcune specie animali, come gli oranghi (primati del genere Pongo), chiamati così dalla parola malese orangutan, che significa uomo della foresta.
Ma il lavoro dell’IUCN è impietoso: coltivare olii alternativi può diventare un rischio ambientale ancora maggiore.
Che fare?

CONTINUA A LEGGERE SU FOCUS

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

commenta

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

Gli articoli più letti della settimana

I video più visti del mese