Stiamo uccidendo il Pando: il più grande essere vivente del Pianeta rischia di morire

Questa foresta millenaria dello Utah è fatta di alberi geneticamente tutti uguali. Ma uomini e animali stanno bloccando la sua crescita

IL “GIGANTE tremante” è scosso dalla paura, quella di scomparire davvero per sempre a causa dell’uomo. In questi giorni, sulla rivista Plus One, è stato pubblicato un nuovo studio di scienziati americani sulle condizioni del “Pando”, considerato uno dei più antichi organismi viventi al mondo.
Si tratta di una foresta, nota anche come Trembling Giant (gigante tremante) costituita da un unico genet maschile di pioppo tremulo americano. In sostanza, questo bosco nello stato dello Utah (Usa) nell’area di Fishlake, è unico al mondo: è formato da 47mila alberi geneticamente identici. Attraverso marcatori della pianta si è stabilito infatti che le ramificazioni di Pando (nome di origine latina) fanno parte dello stesso organismo vivente, con un sistema di radici di 7mila tonnellate, talmente antico che potrebbe avere 80mila anni.
CONTINUA A LEGGERE SU Repubblica.it
(foto di copertina Mark Muir – Wikimedia Commons)
Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

commenta

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

Gli articoli più letti della settimana

I video più visti del mese